NovitĂ  rel. 10.22b

Trend .NET Enterprise rel. 10.22b


Dati di aggiornamento: 10 giugno 2022

💡 Avviso importante per gli sviluppatori ed i rivenditori.
In questa versione il campo chiave del codice iva (cod_ivad.codice) è stato ampliato a 8 caratteri alfanumerici. Occorre fare attenzione e ridimensionare gli eventuali i campi personalizzati che fanno riferimento al codice iva a questo nuovo valore prima di procedere con l’aggiornamento.

Modulo Fatturazione elettronica

fe_conncloud.dll
TrendCloud connect

TrendCloud connect registra come acquisite nel cruscotto anche le fatture elettroniche semplificate.

fe_xlmcont.dll
Contabilizzazione fatture elettroniche

Con questa procedura è possibile contabilizzare automaticamente le fatture elettroniche di acquisto ricevute dal canale TrendCloud.
La procedura permette anche di contabilizzare le fatture elettroniche di vendita emesse con strumenti esterni al gestionale Trend.NET.
In questo caso, da questa versione, nelle procedure di gestione delle notifiche viene valorizzato il flag “Fattura vend. XML Esterna”.

fe_xlmcont.dll
Contabilizzazione fatture elettroniche

Nel creare la registrazione contabile automatica della fattura di acquisto, nel caso in cui nel fornitore sia impostato un centro di costo e/o un sotto-centro di costo esso viene automaticamente associato alle righe di prima-nota delle contropartite di costo.

Fe_conncloud.dll
TrendCloud connect

Questa procedura gestisce la comunicazione con la piattaforma di fatturazione elettronica TrendCloud.
Tutte le fatture di vendita elettroniche XML esterne che sono state contabilizzate con la procedura contabilizzazione fatture elettroniche vengono escluse automaticamente dalla visualizzazione nella griglia Fatture attive da Trasmettere.
Si presume, infatti, che essendo state emesse con strumenti esterni siano già state trasmesse all’Agenzia delle Entrate.

fe_notit.dll
Notifiche fattura elettronica.

È stato aggiunto nell’ interfaccia la check box “Fattura vend. XML esterna” che indica le fatture elettroniche XML esterne contabilizzate con la procedura contabilizzazione fatture elettroniche.

Modulo Fatturazione

Parametr.dll
Parametri di Trend

Nella scheda anagrafica pag. 4 è stata aggiunta l’opzione “Accorpa per commessa e contropartita di ricavo” che, nel caso in cui è attivata, in fase di fatturazione ogni contropartita di ricavo viene accorpata per codice commessa ed il codice commessa viene automaticamente ereditato nelle righe di prima nota della registrazione della fattura di vendita.
Nota: per abilitare questa funzione occorre che sia abilitata l’opzione nella sezione contropartite, “Ciclo attivo” – considera contropartite sui prodotti. Nel caso contrario l’utente verrà avvisato in fase di salvataggio dei Parametri di Trend ed il salvataggio sarà inibito.

Questa nuova
impostazione viene gestita a basso livello dal motore di fatturazione è quindi
attiva in tutte le tipologie di fatturazione come ad esempio fatturazione diretta,
differita, manuale ecc. ecc.

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Nell’ emissione di fatture con ecobonus è ora possibile inserire l’importo in percentuale dell’ecobonus e calcolare automaticamente il relativo importo a valore (campo importo complessivo dell’ecobonus) cliccando sul nuovo bottone “Calcola importo ecobonus”.
Questa funzione può essere utilizzata nel caso in cui l’importo dell’ecobonus deve essere calcolato sull’intero importo della fattura.

doc_cont.dll
Documenti contabili

Nella maschera di gestione dei documenti contabili è stata introdotta la nuova sezione “Giroc. ECO-Bonus” che permette di indicare il mastro, conto e sottoconto del conto per la detrazione dell’ecobonus.
Se viene indicato un mastro, in fase di fatturazione, nella registrazione contabile, viene registrato l’importo dell’ecobonus in dare e contemporaneamente defalcato dal conto cliente. Nel caso in cui l’Ecobonus è superiore al 100% l’eccedenza viene registrata in avere nel conto ricavi indicando come descrizione aggiuntiva “Altri ricavi originati da ecobonus”.
Nel caso in cui nella sezione “Giroc. ECO-Bonus” non venga indicato nessun conto il conto cliente verrà registrato per l’intero importo (come avviene in una normale fattura di vendita), in questo caso, l’operatore dovrà effettuare una registrazione di giroconto per stornare la scheda del cliente con l’importo dell’ecobonus.

Modulo assistenze tecniche

Visastel.dll
Cruscotto interventi tecnici

L’opzione di filtro “Tutti” per la tipologia “Tipo intervento” e “Stato intervento” è stata spostata in prima posizione per poter permettere agli utenti la modifica (con l’editor dei form integrato in Trend) delle opzioni presenti nelle ComboBox (le opzioni sono modificabili agendo sulla proprietà TrendRowSource).
Se si modificano le opzioni in questa procedura occorrerĂ , logicamente, modificarle anche nella procedura di gestione dei rapporti di intervento (asstel.dll).

È stato inoltre
modificato l’aspetto grafico della legenda che visualizza il numero di rapporti
in sospeso, il numero di rapporti risolti oltre che il numero di rapporti con
soluzione inserita.

Visastel.dll
Cruscotto interventi tecnici

Sono state inserite due nuove colonne nella griglia del cruscotto interventi tecnici.
Categoria della matricola associata all’intervento tecnico.
Tipologia di intervento (Assistenza, Pagamento, Garanzia)
Le colonne possono essere spostate, escluse o ridimensionate con il mouse ed il layout di visualizzazione può essere salvato cliccando sul pulsante “Salva le impostazioni”.

Interep.dll
Elenco interventi tecnici. Il report è ora personalizzabile con il report editor integrato in Trend.NET.

Asstel.dll
Rapporti di intervento

Inserita la
possibilità di indicare l’ora prevista di arrivo presso il cliente e l’ora
prevista di termine intervento. L’inserimento dell’ora prevista di arrivo e
dell’ora prevista di termine intervento calcola le ore ed i minuti previsti di
intervento.

Asstel.dll
Rapporti di intervento

Nel caso in cui
l’utente seleziona la modifica o l’eliminazione di un rapporto di intervento
associato ad un movimento di magazzino viene visualizzato un messaggio di
avviso indicante il movimento di magazzino collegato al rapporto di intervento.

Modulo Listini

Listini
Gestione listini

Nella procedura di gestione listini prezzi nel caso in cui si modifica il campo prezzo viene automaticamente modificata la data di aggiornamento con la data corrente.

Modulo intrastat

Conintra.dll
Intrastat vendite

Nel caso in cui la causale di trasporto non è impostata nella testata del movimento di magazzino viene considerata la causale di trasporto preimpostata nel documento contabile. In questo caso, per registrare nel file, la natura della transazione B veniva visualizzato il messaggio di errore null references exception.

Modulo ammortamenti

Stcedin.dll
Stampa dinamica cespiti

Nella stampa
dinamica dei cespiti è stato modificato il layout grafico del report con il
nuovo layout a scala di grigi.

Modulo provvigioni

Prrstco.dll
Stampa provvigioni per agente

Nel caso in cui
viene attivata l’opzione stampa dati Enasarco e Ritenute nel report di stampa
l’importo dell’enasarco e delle ritenute viene ora preceduto dal segno – e,
quindi, defalcato dal totale generale.

È stato modificato il Layout grafico del report con il layout a scala di grigi.

Modulo ritenute

reg_rita.dll Registrazione ritenute d’acconto

La procedura di registrazione delle ritenute d’acconto proporziona ora automaticamente l’importo della ritenuta da versare in funzione dell’importo pagato nel periodo indicato (generalmente il mese).
L’importo pagato viene proporzionato con l’importo totale del portafoglio collegato alla registrazione contabile.

Modulo portafoglio

tesoreri.dll
Tesoreria

Nelle procedure di tesoreria è stata introdotta l’extension ext_tesoreri_movconbeforesave che viene eseguita dopo la creazione della registrazione contabile e subito prima di salvarla nel database.

sefsccl.dll
Elenco effetti in scadenza clienti

La label della colonna importo diventa “importo pagato” nel caso in cui la selezione dell’opzione “tipo di stampa” è impostata su “effetti già incassati”, diventa “importo residuo” nel caso in cui è selezionata l’opzione “Da incassare”.

sefscfo.dll
Elenco effetti in scadenza fornitori

La label della colonna importo diventa “importo pagato” nel caso in cui la selezione dell’opzione “tipo di stampa” è impostata su “effetti già incassati”, diventa “importo residuo” nel caso in cui è selezionata l’opzione “Da incassare”.

Modulo contabilitĂ 

Fe_xlmcont.dll
Contabilizzazione fatture elettroniche

Sono state
introdotte 2 nuove extensions ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ac e ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ve
rispettivamente riservate alla contabilizzazione delle fatture elettroniche di
acquisto e di vendita. Le extension vengono eseguite prima del salvataggio
della registrazione contabile nel database, con queste extension possono essere
introdotte modifiche custom nella registrazione contabile di acquisto o vendita
in funzione delle esigenze dell’azienda.

Fe_xlmcont.dll
Contabilizzazione fatture elettroniche

Con la procedura di “contabilizzazione fatture elettroniche” è possibile contabilizzare anche le fatture elettroniche di vendita che non sono state create con Trend.NET ma, ad esempio, emesse con sistemi di terze parti. Questo è il caso delle fatture elettroniche di vendita emesse da Amazon.
La nomenclatura del file fattura elettronica xml emessa da Amazon è differente rispetto alla nomenclatura standard e, per questo motivo, nelle versioni precedenti veniva visualizzato un messaggio di errore se si tentava di contabilizzarle. Da questa versione Trend.NET riconosce automaticamente la nomenclatura differente permettendone la contabilizzazione.

Sprino.dll
Prima nota stampa

Nella sezione della
testata della registrazione viene ora stampata la descrizione libera inserita
nella registrazione contabile.
È stato modificato il layout grafico del report con il layout a scala di grigi.

cod_ivad.dll
Tabella codici iva

Da questa versione il codice iva è stato allargato a 8 caratteri alfanumerici

Rari_cont.dll
Contabilizzazione ratei e risconti – chiusure di assestamento

Nella procedura di
contabilizzazione ratei e risconti è stata modificata la label a video del
filtro per data in filtro per data di registrazione e ora viene considerata la
data di registrazione contabile come filtro per effettuare la contabilizzazione
del giroconto ratei e risconti in fase di registrazione chiusure di
assestamento.

Piacon.dll
Piano dei conti

Nella maschera del piano dei conti è stata aggiunta la checkBox “Considera questo conto come contropartita”.
Il flag può essere abilitato sui conti che devono essere considerati come contropartita di costo e/o di ricavo.
E’ possibile impostare il flag a livello di mastro, conto e/o sottoconto, nel caso in cui è impostato a livello di mastro tutti i conti e sottoconti contenuti nel mastro vengono considerati come contropartite.
Questo flag permette di visualizzare le contropartite piĂš movimentate a livello in fase di registrazione contabile manuale e/o di registrazione contabile automatica da fattura elettronica per semplificare la ricerca delle contropartite da attribuire alle registrazioni contabili.

Fe_xlmcont.dll
Contabilizzazione fatture elettroniche

Nella contabilizzazione da fatture elettroniche XML, la contropartita di costo viene selezionata automaticamente dalla contropartita indicata negli articoli di acquisto (nel caso in cui l’azienda utilizza il ciclo passivo) e, in sua assenza, dalla contropartita indicata in anagrafica fornitori.
Da questa versione è stata attivata la possibilità di visualizzare ed eventualmente selezionare tutte le contropartite movimentate con le fatture di acquisto (oppure di vendita) in contabilità. Le contropartite movimentate vengono visualizzate in ordine decrescente di ricorrenza (numero fatture coinvolte nelle contropartite).

Occorre notare che
vengono visualizzati esclusivamente i conti per i quali nel piano dei conti è
stata selezionata l’opzione “Considera questo conto come contropartita”.

Come noto, tale
opzione, può essere impostata a livello di mastro, conto oppure sottoconto
(vedere piano dei conti per maggiori informazioni)

mov_con.dll
Movimenti contabili

La nuova funzione di
selezione e ricerca contropartite di costo e ricavo introdotta in questa
versione è disponibile anche nelle procedure di registrazione contabili
‘manuali’. È stata, quindi, attivata la possibilità di visualizzare ed
eventualmente selezionare tutte le contropartite movimentate con le fatture di
acquisto (oppure di vendita) in contabilitĂ . Le contropartite movimentate
vengono visualizzate in ordine decrescente di ricorrenza (numero fatture
coinvolte nelle contropartite).

Occorre notare che
vengono visualizzati esclusivamente i conti per i quali nel piano dei conti è
stata selezionata l’opzione “Considera questo conto come contropartita”.

Come noto, tale opzione, può essere impostata a livello di mastro, conto oppure sottoconto (vedere piano dei conti per maggiori informazioni).

mov_con.dll
Movimenti contabili

Nella procedura di
registrazione movimenti contabili è stata introdotta la possibilità di stampare
la singola registrazione contabile.

In stampa viene
visualizzata la sezione iva, la sezione di prima nota e la sezione dello
scadenziario (attivo o passivo)

mov_con.dll
Movimenti contabili

Nella procedura di registrazione movimenti contabili è stata introdotta la possibilità di duplicare la registrazione contabile.
Occorre notare che, nel caso in cui la registrazione contabile movimenta l’archivio iva, viene chiesto all’utente un’ulteriore conferma sulla duplica della registrazione.
La registrazione duplicata viene automaticamente duplicata nella data corrente e con un nuovo numero di registrazione contabile (nuovo numero progressivo disponibile).
Nel caso in cui la registrazione è stata stampata nel giornale bollato, nella nuova registrazione duplicata vengono esclusi i riferimenti alla numerazione progressiva di stampa del bollato e la nuova registrazione risulta come non stampata nel bollato.
Anche nel caso in cui la registrazione risulta stampata in definitivo nel giornale bollato iva nella nuova registrazione duplicata vengono esclusi i riferimenti alla stampa del bollato iva.
Nel caso in cui la registrazione contabile movimenta un codice di protocollo viene automaticamente proposta la prima numerazione progressiva disponibile.

Modulo magazzino

Gestione Taglie e
Colori

In questa versione è stata introdotta una nuova modalità per la gestione delle taglie e colori.
Per attivare questa nuova modalità occorre impostare nella scheda anagrafica 1 dell’anagrafica prodotti la variante Taglia e la variante Colore presente nella sezione codice varianti.

Questa nuova impostazione permette, alla selezione dell’articolo, di visualizzare una matrice rispetto ai colori ed alle taglie indicate nelle varianti.
L’operatore oltre ad indicare le quantità desiderate ha la possibilità di visualizzare l’esistenza di magazzino, l’ordinato clienti, il pronto di magazzino, l’ ordinato fornitori e la disponibilità delle singole taglie – colori semplicemente scorrendo nelle relative celle della griglia.

parametr.dll Parametri di Trend

Nei parametri di Trend in anagrafica pagina 5 è stata introdotta l’opzione “Mantieni unite le risposte taglie e colori”. Nel caso in cui questa opzione è disattivata (default) nella selezione della taglia e del colore (varanti) il codice articolo creato è dato dal codice neutro + la taglia ed il colore separato dal simbolo ‘meno’ ad esempio NEUTRO-48-BIA. Nel caso, invece, che questa opzione venga attivata viene rimosso, dal codice generato il simbolo “meno” tra la risposta traglia e la risposta colore, il codice risultante sarà quindi ad esempio NEUTRO-48BIA.

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Nota per la reportistica
Nel caso in cui, anche per la reportistica dell’ ordine o del ddt si desidera utilizzare la rappresentazione matriciale delle taglie e dei colori occorre notare che:
viene utilizzata la struttura dati standard per la reportistica automaticamente raggruppata in riga secondo il codice articolo neutro + risposta colore (seconda variante di codice)
nel campo mov_magl.qta viene registrata la sommatoria delle quantitĂ  di tutte le taglie (dello stesso colore).
nei campo mov_magl.qtatc01, mov_magl.qtatc02 ecc. ecc. vengono inserite le quantitĂ  delle rispettive taglie (il valore numerico, ad esempio 01, viene popolato dal valore indicato nel campo ordinamento della tabella varianti) … i campo mov_magl.qtatc01 devono essere dichiarati di tipo decimal (N(12,2) e devono essere appositamente aggiunti nelle installazioni che desiderano  utilizzare la reportistica di tipo matriciale per la gestione delle taglie e colori (esclusivamente nel caso in cui l’azienda desidera utilizzare la reportistica a matrice della gestione taglie e colori dove il colore viene evidenziato nella riga e la taglia nelle colonne).

Occorre inoltre anche notare che:

Nei campi mov_magl.tagstr01 viene registrata la risposta alla domanda colore (può essere quindi riportata in stampa semplicemente trascinando il campo nel report grafico nella posizione in cui si desidera stampare la risposta alla domanda colore)

Nel campo mov_magl.tagstr02 viene registrata la descrizione del colore (può essere quindi riportata in stampa semplicemente trascinando il campo nel report grafico nella posizione in cui si desidera stampare la descrizione del colore)

Par_stam.dll
Parametri di stampa

Per abilitare la gestione dei report Taglie Colore (Matrice con colori nelle righe e taglie in colonna)
Abilitare il “flag” nella check box “Report Taglie Colori” nei parametri di stampa.

copiadoc.dll
Evasione movimenti

È stata introdotta la nuova variabile warningQtaSupRes di tipo bool che per default è inizializzata a false.
Se si valorizza a true (è possibile valorizzarla a true utilizzando il consueti module con l’SDK) nel caso in cui l’utente selezioni una qtà maggiore di evasione rispetto alla qtà residua viene ora visualizzato un messaggio di warning che chiede conferma all’operatore prima di effettuare l’evasione.

cat_sco.dll
Categorie sconti

Rimosso il controllo codice duplicato verso la categoria merceologica

scat_sco.dll
Sottocategorie sconti

Rimosso il controllo codice duplicato verso la categoria merceologica.

stincal.dll
Inventario calcolato

Nell’ elaborazione
delle valorizzazioni a distinta base dei cicli di lavoro e relative stampe di
controllo in formato Excel viene valutata ed elaborata, se presente, la nuova
extension ext_valdb_ciclo_beforeval.

varcdar.dll Modifica codici prodotti

La procedura di modifica
codici prodotti cambia ora il codice articolo anche nel modulo documentale.

convcode.dll Modifica massiva codici prodotti

La procedura di
modifica massiva codici prodotti cambia ora il
codice articolo anche nel modulo documentale.

stincal.dll
Inventario calcolato

La procedura dell’inventario
calcolato permette di effettuare il calcolo di inventario suddividendo i valori
tra prodotti finiti, semilavorati e materie prime. Per ogni tipologia è
possibile definire le metodologie di calcolo oltre che la possibilitĂ  di
considerare la valorizzazione direttamente da distinta base e/o ciclo di
lavoro.

Sono disponibili vari export del calcolo di inventario effettuato ed in particolare è possibile effettuare l’export sintetico in excel. Nell’ export sintetico attivando l’opzione “Inserisci info costi aggiuntivi nel file Excel” nella scheda “impostazioni calcolo”. Questa opzione include il dettaglio dei costi delle materie prime, delle lavorazioni, dei tempi di produzione ecc. ecc.. Da questa versione, attivando questa opzione, viene anche incluso il dettaglio dei costi lavorazione interni e costi lavorazione esterni, oltre che il costo totale delle lavorazioni.

stincal.dll
Inventario calcolato

La suddivisione degli importi di costo lavorazione interna e costo lavorazione esterna è stata inserita anche nelle esportazioni analitiche per singolo codice articolo e/o analitiche massive (per tutti i codici elaborati nello stincal).
L’ esportazione excel analitica singola viene effettuata impostando l’opzione “Modalità verifica distinte di base e cicli” nella scheda impostazioni calcolo.
L’ esportazione excel analitica massiva viene effettuata impostando l’opzione “Modalità verifica multipla massiva valore distinte di base e cicli”.

stmovde.dll
Elenco movimenti di magazzino con opzione di raggruppamento

Nella selezione della prima, seconda e terza opzione di raggruppamento è stata aggiunta la possibilità di selezionare il gruppo di acquisto (eventualmente inserito in anagrafica clienti) ed il sotto-modello (inserito in anagrafica prodotti).

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Nel caso in cui si utilizzi la funzione duplica linea del movimento (attivabile anche con lo short-cut F2) e la linea che si desidera duplicare è collegata ad una distinta base aperta, viene ora richiesto all’operatore se si desidera duplicare anche la distinta base aperta.

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

La selezione delle varianti associate al configuratore imposta nel campo mov_magl.variante il valore ‘*’.
Ora il valore ‘*’ viene impostato esclusivamente se il campo  mov_magl.variante assume valore null oppure vuoto.

ges_prod.dll
Anagrafica prodotti

In questa versione è stato modificato il colore verde (con un colore più chiaro) dell’indicatore “descrizione lunga” del prodotto e dell’indicatore “informazioni tecniche” del prodotto.
Entrambi i campi sono mappati su un campo testo di tipo “memo” che può contenere infiniti caratteri.
Inoltre, nelle versioni precedenti, l’indicatore veniva aggiornato esclusivamente allo spostamento, da questa versione, invece, viene aggiornato immediatamente.

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Alla pressione del
bottone aggiorna prezzi viene ora eseguita, se esiste, la nuova extension ext_mov_mag_refreshprice

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Nella grid
visualizzata quando si inserisce parzialmente un codice articolo (codice che
inizia per oppure codice articolo contenuto) sono state aggiunte le seguenti
informazioni:

numero di revisione
descrizione ulteriore
prezzo

mov_mag.dll
Movimenti di magazzino

Se si interrogano le
esistenze di un articolo collegato ad un configuratore varianti (icona raffigurante
la macchina fotografica) nella scheda “esistenze distinte base” vengono
visualizzate le esistenze dei prodotti contenuti in distinta base applicando le
regole di configurazione impostate nel configuratore varianti.

Tab_scpr.dll
Tabella sconti provvigioni

Nella tabella sconti provvigioni che permette di associare sconti e provvigioni a categorie e sottocategorie di prodotti sono state aggiunte le colonne “Applica sconto anagrafico” e “Applica provvigione Anagrafica” che, nel caso venga inserita la X nelle rispettive colonne, indica alla procedura di considerare lo sconto impostato in anagrafica (cliente o fornitore) oppure la provvigione impostata nelle relative tabelle (anagrafica cliente, anagrafica agenti oppure anagrafica prodotti).
Nel caso opposto, invece, come nelle release precedenti, lo sconto e la provvigione verrĂ  prelevato dal valore impostato in tabella.

Copiacom.dll
Evasione movimenti da commessa.

In questa procedura, che permette di evadere documenti riferiti ad una commessa, è stata inserita la possibilità di evadere documenti di un fornitore – cliente riferiti ad n commesse.
È stata, infatti, inserita l’opzione (CheckBox) tutti movimenti che, nel caso in cui viene selezionata dall’operatore, permette di visualizzare tutti i movimenti ancora aperti dell’intestatario indicato in maschera. Nel caso in cui l’intestatario del documento è già stato compilato verrà proposto automaticamente l’intestatario di origine.

Modulo distinte base

Dbstlivl.dll
Distinta base e cicli di lavoro valorizzati

La suddivisione degli importi di costo lavorazione interna e costo lavorazione esterna è stata inserita anche nelle esportazioni analitiche per singolo codice articolo e/o analitiche massive (per tutti i codici elaborati nello stincal).
L’ esportazione excel analitica singola viene effettuata impostando l’opzione “Modalità verifica distinte di base e cicli” nella scheda impostazioni calcolo.
L’ esportazione excel analitica massiva viene effettuata impostando l’opzione “Modalità verifica multipla massiva valore distinte di base e cicli”.

Dbstlivl.dll
Distinta base e cicli di lavoro valorizzati

Nell’ elaborazione
delle valorizzazioni a distinta base dei cicli di lavoro e relative stampe di
controllo in formato Excel viene valutata ed elaborata, se presente, la nuova
extension ext_valdb_ciclo_beforeval.

Modulo lettori barcode wireless

bawificomm.dll
Applicazione di gestione lettori barcode touchscreen wireless

Sono state introdotte le seguenti extension:
ext_bawificomm_codcomvalidate
ext_bawificomm_beforecreatedocument

Per maggiori informazioni consultare la relativa documentazione.

Modulo contabilitĂ  industriale

Sttemdip.dll
Stampa tempi contabilitĂ  industriale

Modificato nell’export
excel il collegamento al campo codice fase. Ora viene esportato il codice della
fase, in precedenza veniva esportato il codice interno associato alla fase.

Stcomagr.dll
Consuntivo commesse

Nel report del consuntivo
commesse, nel caso in cui viene impostato un filtro sul range delle date
movimento (il valore di default è per tutte le date) tale filtro viene
visualizzato nel report all’ interno della stringa del sottotitolo.

Modulo SDK

Report Editor

È stata implementata una nuova modalità di salvataggio del formato dei report dall’ editor di report integrato in Trend.NET Enterprise.
La nuova modalitĂ  permette di salvare anche i report come rapporti di intervento, sollecito insoluti, ordini di produzione ecc. ecc. senza la necessitĂ  di dover caricare il template standard per effettuare la modifica del report.

Per default il formato di salvataggio dei report è ora il nuovo formato ovvero il formato serializzato.
Se si desidera impostare il formato utilizzato in precedenza (Formato XML) è possibile abilitare l’opzione nei parametri di Trend.NET – pagina 5 “Salva layout report in XML”.

TrendLibraryBase.Application.mov_mag_mov_mag.Mov_MaglAddRange

Questo nuovo comando, rispetto al comando AddRow, che permette di aggiungere una riga per volta in un movimento di magazzino permette di passare come parametro una lista di righe ed aggiungerle contemporaneamente.
Rispetto al comando AddRow, quindi, permette di ottenere prestazione decisamente superiori.
Utilizzare questo comando nel caso in cui occorre aggiungere un numero cospicuo di linea al movimento di magazzino.

ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ac

Introdotta nuova extension ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ac
Metodo o luogo dove viene richiamata

Dalla procedura fe_xlmcont (contabilizzazione fattura elettronica).
Estensione eseguita prima del salvataggio della registrazione della fattura di acquisto.

Parametro Passato
DatabaseModel.mov_con (Registrazione contabile)

Passa il viewModel
SI (viene passato il contesto dati)

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si puo’ fare con
l’estensione

Eseguire ulteriori azioni sulla qtĂ  inserita es calcoli ulteriori, notifiche viene eseguita dopo l’extension ext_mov_mag_qta utilizzata, ad esempio, per eseguire azioni ulteriori come la modifica del prezzo se, ad esempio, viene gestito un listino prezzi a qta e si desidera modificare il prezzo rispetto a regole custom dell’azienda.

ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ve

Introdotta nuova extension ext_fe_xlmcont_beforesave_regcont_ve

Metodo o luogo dove viene richiamata

Dalla procedura fe_xlmcont (contabilizzazione fattura elettronica).
Estensione eseguita prima del salvataggio della registrazione della fattura di vendita (caso in cui le fatture elettroniche vengano emessi con sistemi esterni a Trend.NET ma si desidera contabilizzarli automaticamente dal file xml della fattura elettronica).

Parametro Passato
DatabaseModel.mov_con (Registrazione contabile)

Passa il viewModel
SI (viene passato il contesto dati)

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si può fare con
l’estensione

Eseguire ulteriori azioni sulla qtĂ  inserita es calcoli ulteriori, notifiche viene eseguita dopo l’extension ext_mov_mag_qta utilizzata, ad esempio, per eseguire azioni ulteriori come la modifica del prezzo se, ad esempio, viene gestito un listino prezzi a qta e si desidera modificare il prezzo rispetto a regole custom dell’azienda.

TrendLibraryBase.Application.db.db.dbValue()

Metodo che restituisce il valore di una distinta base.

La funzione di valorizzazione della distinta base e cicli di lavoro, oltre al costo totale delle lavorazione restituisce i seguenti due valori aggiuntivi:
lavInternal (totale delle lavorazioni interne)
lavExternal (totale delle lavorazioni esterne)

ext_tesoreri_movconbeforesave

Introdotta nuova extension ext_tesoreri_movconbeforesave

Metodo o luogo dove viene richiamata
Estensione eseguita dopo la creazione della registrazione contabile e subito prima di salvarla sul database.

Parametro Passato
Viene passato l’oggetto testata registrazione contabile (DatabaseModel.mov_con)

Passa il viewModel
SI

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si può fare con l’estensione
Per personalizzare la registrazione contabile eseguita dalle procedure di tesoreria.

ext_mov_mag_refreshprice

Introdotta nuova extension ext_mov_mag_refreshprice

Metodo o luogo dove viene richiamata
Viene richiamata quando si esegue la funzione aggiorna prezzi dal pulsante impostazioni movimenti della procedura movimenti di magazzino

Parametro Passato
Linea del movimento di magazzino (DatabaseModel.mov_magl)

Passa il viewModel
SI (Viene passato il conteso dati)

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si può fare con l’estensione
Per applicare regole custom in base alle esigenze del cliente nella funzione aggiorna prezzi.

ext_bawificomm_codcomvalidate

Introdotta nuova extension ext_bawificomm_codcomvalidate

Metodo o luogo dove viene richiamata
Estensione eseguita alla validazione del codice commessa nella procedura bawificomm.dll (applicazione di gestione lettori barcode touchscreen wireless)

Parametro Passato
Viene passato il codice della commessa (string)

Passa il viewModel
SI

Controllo il valore restituito
SI

Cosa esegue al valore restituito
Viene restituito un valore booleano.
Se assume valore true continua nell’esecuzione, altrimenti chiede di inserire
un altro codice commessa (un codice commessa valido)

Descrizione Generale di cosa si può fare con l’estensione
Per consentire di validare il codice commessa inserito in funzione delle
esigenze aziendali (come ad esempio inibire l’inserimento di commesse bloccate,
avvisare l’utente con un messaggio custom all’inserimento di

ext_bawificomm_beforecreatedocument

Introdotta nuova extension ext_bawificomm_beforecreatedocument

Metodo o luogo dove viene richiamata
Estensione eseguita prima della creazione del movimento di magazzino nella procedura bawificomm.dll (applicazione di gestione lettori barcode touchscreen wireless)

Parametro Passato
Viene passato il numero del programma selezionato dall’ operatore nel TouchScreen del lettore (0=inventario,1 carico cantiere,2 Reso cantiere,3 Rapportino, 4 ddt)

Passa il viewModel
SI

Controllo il valore restituito
SI

Cosa esegue al valore restituito
Viene restituito un valore booleano.
Se assume valore true crea il movimento di magazzino (come ad esempio l’ inventario, il ddt, il carico commessa, il rapporto di intervento ecc. ecc.) altrimenti il movimento non viene creato.

Descrizione Generale di cosa si può fare con l’estensione
Per consentire di validare la creazione del movimento di magazzino in funzione delle esigenze aziendali come ad esempio inibire la creazione del documento di trasporto nel caso in cui il cliente è bloccato, validare

ext_valdb_ciclo_beforeval

Introdotta nuova
extension ext_valdb_ciclo_beforeval

Metodo o luogo dove
viene richiamata

Extension richiamata
nell’ engine di valorizzazione distinta base ed in particolare
nell’elaborazione della valorizzazione del ciclo di lavoro.

Parametro Passato
Riga del ciclo di lavoro di tipo DatabaseModel.anciclist

Passa il viewModel
SI (passa il contesto dati – context)

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si può fare con
l’estensione

Per modificare i valori come ad esempio tempi di lavorazione, tempi di attrezzaggio in funzione delle esigenze aziendali. Ad esempio è possibile modificare i tempi di attrezzaggio facendo considerare parametri.

T

T

ext_commFinalBalance_beforeaddmaterial

Introdotta nuova
extension ext_commFinalBalance_beforeaddmaterial

Metodo o luogo dove
viene richiamata

Estensione eseguita
nelle classi di elaborazione consuntivo commesse prima di aggiungere la linea
del movimento di magazzino nell’ elenco movimento di magazzino

Parametro Passato
Riga del movimento di magazzino di tipo TrendLibraryBase.Application.cont_int.commDetailRows

Passa il viewModel
SI (passa il contesto dati – context)

Controllo il valore restituito
NO

Cosa esegue al valore restituito
Niente

Descrizione Generale di cosa si può fare con
l’estensione

Per personalizzare i valori o il contenuto dei campi dell’ elenco materiali nel consuntivo commesse.

TrendLibraryBase.Application.mov_mag.mov_mag.VariantDescriptionVariantedCode

Questo nuovo metodo permette di restituire la descrizione delle risposte alle varianti a partire da un codice variantato.
Viene verificato il configuratore varianti collegato all’articolo neutro e vengono stampate le risposte delle varianti indicate nel codice prodotto della riga del movimento di magazzino (idMML) per le domande indicate nel campo codice generato dell’articolo neutro.

Consideriamo ad esempio il codice neutro FI001 che ha collegato un configuratore varianti le cui risposte significative sono ad esempio la variabile 2+6+8 (indicate nel campo “codice generato” dell’ articolo neutro)
Se consideriamo il codice variantato (con le risposte significative) FI001-BIA-088-K95, verranno considerate rispettivamente le risposte BIA, 088 e K95 per le domande indicate nel configuratore alle variabili 2,6 e 8.

Questo stesso comando è disponibile come alias anche nella libreria TrendHelperLibrary per poter utilizzare questo comando anche direttamente negli script dei report. Se ad esempio si desidera stampare le risposte alle varianti significative di codice è possibile includere questo script nella sezione prima di stampare in un report di Trend.NET (come ad esempio nel report Ordine Fornitore, Documento di trasporto ecc. ecc.)

long id =
(long)TrendHelperLibrary.Functions.GetValueFromColumnField(“id”,DetailReport);

if (id !=0 )

{

string descrizioneVarianti =
TrendHelperLibrary.Functions.VariantDescriptionVariantedCode(id,true);

TrendHelperLibrary.Functions.SetText(sender,descrizioneVarianti);

}

Per maggiori
informazioni su questo comando consultare la documentazione dell’ SDK di
Trend.NET Enterprise.

TrendLibraryBase.Application.mov_mag.mov_mag.VariantDescriptionVariantedCodPro

Questo nuovo metodo permette di restituire la descrizione delle risposte alle varianti a partire da un codice articolo variantato. Rispetto al comando VariantDescriptionVariantedCode accetta come parametro il codice articolo variantato rispetto l’ id della linea del movimento di magazzino per il quale si desidera restituire le descrizioni delle risposte alle varianti.